Clicky

pollon
comment
A
A
print
EDITORIALE

IMMAGINI DEI CARTONI ANIMATI INVADONO FACEBOOK E GOOGLE

20 novembre 2010 13:23

Proprio oggi, in occasione della festa indetta dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 20 novembre 1954, Google ha deciso di festeggiare la Giornata mondiale dei diritti dei bambini, dedicato il nuovo logotipo – o doodle – a questa giornata speciale.
Sensibile all’iniziativa si è mostrato il leader dell’Italia del Valori Antonio Di Pietro , trasformatosi su Facebook in Robin Hood: "L’ho scelto non perché sia davvero il mio personaggio preferito e nemmeno perché mi voglio far vedere come un Robin Hood, ma solo per ricordare a tutti che in questo Paese, da molto tempo, persone potenti fanno il contrario di quello che faceva Robin Hood: rubano ai poveri e ai deboli, rubano anche ai bambini e agli adolescenti, per dare ai ricchi e ai forti. Il miglior augurio che oggi mi sento di fare ai bambini e ai ragazzi del nostro Paese è di poter vivere domani in un’Italia molto diversa da quella di oggi".
Anche Rita Borsellino ha partecipato all’iniziativa sostituendo la foto del suo profilo su Facebook. «Ho voluto farlo con l’immagine in versione cartoon di mio fratello Paolo e di Giovanni Falcone che grazie all’idea del centro di produzione Larcadarte, sono diventati un cartone animato e la loro storia di bambini diventati uomini è divenuta accessibile ai più piccoli".
alice.jpggattone.jpg
georgie.jpg

robin hood.jpg
nonnina.jpg

Articoli Correlati

facebookSOCIAL
Il 24 agosto una persona su 7 si è connessa a Facebook

Per il social di Zuckerberg 1 miliardo di persone online in un solo giorno ...

icon
m di facebookSOCIAL
Scordatevi Siri e Cortana: è in arrivo “M”, l’assistente personale di FB

Non parla, ma da Menlo Park assicurano: può fare più degli altri servizi ...

icon
facebookWEB
Facebook, ormai, è un “referral” migliore di Google

La diffusione delle notizie in rete non funziona più come una volta ...

icon
facebook+SOCIAL
E ora Facebook “crea una biografia pubblica”

Il social di Zuckerberg cerca di "rubare" il meglio di Linkedin ...

icon